Categoria: GUARDANDO UN QUADRO

Home L'ANGOLO DELL'ARTE GUARDANDO UN QUADRO
L’esotismo di Gauguin
Articolo

L’esotismo di Gauguin

Oggi parliamo di Paul  Gauguin, l’amante dei mari del Sud, che nacque a Parigi nel 1848 per poi morire ad Atuana, nell’arcipelago delle isole Marchesi, nel 1903. Egli dipinse con più volontà artistiche, muovendo da un certo accordo con gli impressionisti per proseguire poi con ispirazioni espressioniste ed anche simboliste fino ad approdare ad un...

Il verticalismo in arte
Articolo

Il verticalismo in arte

Oggi procederemo su una falsariga di sicuro riferimento grazie alla quale portare avanti il nostro discorso relativo alla lettura di un’opera d’arte con la speranza di non formulare giudizi troppo arbitrari.  Il nostro punto di appoggio sarà, nientemeno che, Giotto. Partiamo ora da un punto essenziale che è quello di lasciare libero colui che guarda...

Scipione-Gino Bonichi
Articolo

Scipione-Gino Bonichi

Oggi è di scena un artista che ha avuto da vivere solo ventinove anni, consapevole  del male che affliggeva i suoi polmoni e che ben presto gli avrebbe negato il respiro. Grande amico di Mario Mafai e da lui fortemente stimato, Gino Bonichi, che operò sotto  lo pseudonimo di “Scipione”, nacque a Macerata nel 1904...

PIETER BRUEGEL IL VECCHIO
Articolo

PIETER BRUEGEL IL VECCHIO

Alla ricerca di qualche proposta per una gita d’arte, magari tra qualche mese, quando la piovra Covid avrà, si spera, allentato i suoi tentacoli permettendoci di ritenerci ancora creature libere, con normali aneliti e recuperate possibilità di assecondarli, ho letto di una mostra a Napoli dedicata ai Bruegel, già attiva dallo scorso mese di novembre...

Articolo

Buon Natale, amici!

Vi propongo di guardare con me il particolare di un’ opera del pittore  Pietro Lorenzetti, fiorito tra il 1200 e il 1300 in Toscana, dove, sulla via tracciata da Giotto, ci si ispirava all’arte “gotica”, anche se presa con più ampio respiro in quanto più vicina a valori profondamente umani. Stiamo parlando della “Madonna con...

Dipingere per tutti
Articolo

Dipingere per tutti

Dipingere per la strada, sui muri, su installazioni, su mezzi che talvolta suscitano non poche perplessità, è ormai una forma di arte riconosciuta che, bene o male, tutti abbiamo preso a metabolizzare.  Forse per amore ancestrale verso la grotta di Altamira e tutti gli altri graffiti primordiali  che alitano di spirito umano. In tempi moderni, ...

Articolo

I volti “vissuti” di Marco Novati

Quando Novati cominciò a dipingere scelse e privilegiò un genere che ereditava una posizione scomoda per sua natura e cioè il ritratto. Lo fece a bella posta, come studioso dell’animo umano colto in atteggiamenti quasi mai lieti. Un modo di fare arte senza paraventi. Certo non solo crudi ritratti, ma, da buon veneziano, certamente dipinse...

Il Surrealismo di Max Ernst
Articolo

Il Surrealismo di Max Ernst

Sull’ onda del periodo precedentemente trattato condurremo oggi qualche ulteriore  osservazione relativa ad un’epoca veramente fitta di fermenti e mutamenti essenziali. Lo faremo rivolgendo l’attenzione alle opere d Max Ernst, un poliedrico autore tedesco, naturalizzato  francese, che, negli anni venti dello scorso secolo, operò anche in Dada, come vedemmo, è abbracciò poi un surrealismo meno...